Bambini e animali domestici: quali i benefici?

Avere un animale domestico è il sogno di tanti bambini. Non è un semplice regalo, ma un’esperienza di vita che dona tanti benefici. I vantaggi sono psicologici, comportamentali ma anche per la salute.

Benefici comportamentali e psicologici

La relazione tra il bambino e l’animale domestico può avere diversi risvolti positivi. Innanzitutto si sviluppa l’empatia che è la capacità di immedesimarsi nel prossimo, decifrandone sentimenti e stati d’animo. Questa è un’abilità che si affina nel rapporto con l’animale domestico, poiché è una creatura con emozioni ed esigenze differenti rispetto agli uomini. Di conseguenza i bambini imparano ad amare gli animali e a rispettarli, si accresce quindi il loro bagaglio di valori. Diversi studi mettono in evidenza che un animale domestico allevia lo stress ed accresce l’autostima. Le emozioni positive che possono donare gli animali migliorano l’umore.

L’animale domestico rappresenta per il bambino un amico a cui rivolgersi nei momenti di tristezza, oltre che un compagno di giochi, allontanando lo spettro della solitudine. Il rapporto affettivo che si crea migliora le abilità di socializzazione del bambino. Da non trascurare, poi, che un animale domestico necessità di cure quotidiane, coinvolgere il bambino aumenta il suo senso di responsabilità. Non solo pet therapy, avere in casa un animale domestico è un’esperienza ricca di amore e benefici.

Effetti positivi sulla salute

La presenza di un animale domestico non concorre solo allo sviluppo dell’intelligenza emotiva, ma fa bene anche ala salute. I timori di molti genitori, che spesso sono restii all’adozione di un animale, sono legati proprio alla salute, in particolare per le allergie. Tuttavia, secondo alcuni autorevoli studi, pare che il contatto con gli animali domestici protegga i bambini dal rischio di sviluppare allergie, sconfessando così un luogo comune. Molti genitori temono poi che l’animale possa portare malattie, ma basterà prendersene cura. Un animale domestico infatti va tutelato per la sua salute e per chi lo circonda. Con le dovute precauzioni non ci sono limiti di età per il bambino. Uno degli effetti positivi sulla salute è il rafforzamento del sistema immunitario, più tempo il bambino passa con l’animale maggiore è il beneficio.

Uno studio finlandese ha monitorato la convivenza tra bambini e animali con ottimi risultati. Dai dati è emersa una riduzione del 50% della possibilità di contrarre infezioni alle orecchie. Non solo, ma è stato rilevato anche un minore utilizzo di antibiotici e un’incidenza minore di fenomeni come tosse e rinite. Da diverse parti del mondo fioccano studi scientifici che confermano l’impatto positivo di un animale domestico sulla salute del bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *